Attendere...

 

Regenera e l’ambiente

L'inquinamento da plastica è ormai una emergenza mondiale. Solo nel mediterraneo la plastica dispersa produce danni pari a 61 milioni di Euro ogni anno. ogni cittadino è chiamato a contribuire alla soluzione del problema cambiando alcune abitudini e stile di consumo.

Regenera
e L'ambiente

Perché riciclare le cartucce del toner?

Oltre alle implicazioni legali legate alle modalità di smaltimento e alla gestione dei rifiuti speciali, perché dovresti preoccuparti di riciclare le tue cartucce di toner? Dopo tutto, è solo un altro costo che influisce negativamente sulla tua attività, giusto? Sbagliato!
Le tue cartucce devono essere riciclate per un motivo. Tutti i materiali di consumo per toner laser che contengono polvere di toner sono classificati come rifiuti pericolosi ed è quindi pericoloso se lasciati decomporsi nell’ambiente. La plastica di cui sono fatte le cartucce di toner è anche un pericolo per il nostro pianeta, poiché alcune cartucce possono degradare in oltre 1.000 anni, mentre altre non si degradano affatto. Durante questo periodo, vengono prodotte tossine e sostanze chimiche pericolose che contribuiscono ad alcuni gravi problemi di salute per l’uomo, le piante e la fauna selvatica.

Cifre, fatti e statistiche

Riciclando le cartucce del toner per la rigenerazione, risparmiando quindi risorse limitate vitali sotto forma di petrolio ed energia. Circa 3,4 litri di petrolio vengono bruciati durante la produzione di una nuova cartuccia di toner – per singola cartuccia! Le cartucce rigenerate possono anche essere rigenerate fino a quattro volte, risparmiando potenzialmente molte risorse.
Ricorda che oltre in Europa ogni anno si vendono 280 milioni di cartucce, mentre solo il 12% di queste sono effettivamente riciclate (in Italia il 4%) Il resto viene inviato in discarica, sprecando opportunità per l’economia circolare e sostituito con cartucce originali o compatibili.
Sfortunatamente, la maggior parte delle cartucce di toner continua ad essere inviata alle discariche europee  ed estere specialmente nel terzo mondo, impiegando secoli per decomporsi, danneggiando l’ambiente e sprecando risorse preziose.

Client Satisfaction
Scrum Completeness
Projects Success

Il Mar Mediterraneo, culla di civiltà e straordinario patrimonio
ambientale, è oggi tra i mari più inquinati al mondo a causa della plastica.
La plastica rappresenta il 95% dei rifiuti in mare aperto, sui fondali e sulle
spiagge del Mediterraneo e proviene principalmente da Turchia e Spagna,
seguite da Italia, Egitto e Francia.
L’Europa, il secondo maggiore produttore di plastica al mondo dopo la
Cina, riversa in mare ogni anno tra le 150 e le 500 mila tonnellate di
macroplastiche e tra le 70 e 130 mila tonnellate di microplastiche. Il suo
principale serbatoio è proprio il Mediterraneo che rischia di trasformarsi
in una vera e propria “trappola di plastica”.
I grandi pezzi di plastica feriscono, strangolano e causano spesso la morte
di animali, incluse specie protette e a rischio come le tartarughe marine.
Ma sono le microplastiche, frammenti più piccoli e insidiosi, a raggiungere
nel Mediterraneo concentrazioni record quasi 4 volte superiori a quelle
registrate nell’ “isola di plastica” del Pacifico settentrionale. Entrando
nella catena alimentare, questi frammenti minacciano un numero ancora
maggiore di specie animali e mettono a rischio anche la salute umana.

La plastica è una sostanza organica artificiale, prodotta utilizzando
prioritariamente materie fossili, come petrolio e gas, sebbene possa
essere realizzata anche a partire da cellulosa e amido di mais. La sua
indistruttibilità, caratteristica che ne ha favorito l’ampio uso, è però anche
la causa della sua pericolosità: la maggior parte delle plastiche non si
biodegrada in alcun modo e permane nell’ambiente per centinaia di anni.
Alla radice di questo inquinamento ci sono ritardi e lacune nella gestione
dei rifiuti plastici che si registrano in buona parte dei paesi mediterranei.
Ad oggi, dei 27 milioni di tonnellate di rifiuti plastici prodotti ogni anno
in Europa, solo un terzo è riciclato1
, mentre il 50% in paesi come l’Italia, la
Francia e la Spagna finisce ancora in discarica2. È infatti, ferma al 6%, la
domanda di plastica riciclata nel mercato europeo3.
Oltre a danneggiare l’ambiente, l’inquinamento da plastica provoca danni
economici ad attività come il turismo e la pesca. L’impatto sul settore della
pesca in Europa è stimato intorno ai 61,7 milioni di euro l’anno, in termini
di riduzione delle catture e di danni alle imbarcazioni e agli attrezzi,
oltre al fatto che spiagge inquinate e sporche scoraggiano il turismo,
determinando un’importante perdita di posti di lavoro nel settore.
La buona notizia è che ripulire e proteggere il Mediterraneo dalle plastiche
è possibile. Ma questo richiede l’impegno e la collaborazione di tutti:
istituzioni, imprese e individui.
In questo report il WWF propone una serie di raccomandazioni per
mettere in atto interventi che consentano di avere così un Mediterraneo
senza plastica.

https://www.regenera.it/wp-content/uploads/2019/09/blog-07-1280x854.jpg
0123456789001234567890%
Clienti soddisfatti
01234567890012345678900123456789001234567890+
Aziende servite
01234567890.012345678900123456789001234567890.012345678900123456789001234567890 +
Totale clienti
01234567890.012345678900123456789001234567890 ton.
Cartucce riciclate in 20 anni

Rigenerare i consumabili per la stampa è facile

Nuove tecnologie e piattaforma online sono gli strumenti che mettiamo a disposizione ad aziende e rivenditori per facilitare l'accesso al nostro servizio

Recupero

Recuperiamo l'esausto con nostro corriere gratuitamente.

Rigenerazione

Il processo di rigenerazione è effettuato nei nostri laboratori, tutti in territorio italiano utilizzando materie prime non tossiche compatibili con le normative europee Reach e certificate con relativo data sheet sulla composizione chimica

Consegna

Consegna al piano o al punto vendita con corriere SDA in 24 ore.

Riciclare risparmiando il 50% sui costi di stampa

Oltre che ecosostenibile il servizio Regenera è anche economico e sicuro.

Contattaci per una consulenza plastic free

Possiamo consigliarti come intervenire nei processi aziendali per ridurre l’impatto ambientale e i consumi di plastica.

Indirizzo
Lab: Via Milano 6/18
20068 Peschiera Borromeo MI Italy
Chiamaci
02 - 55305779
02 - 55306306
Email
info@regenera.it
commerciale@regenera.it
ordini@regenera.it